.

L'oggetto è stato aggiunto alla tua diario di viaggio.

Questo oggetto è già presente nel vostro diario di viaggio.

Invia ad un amico

La tua e-mail :

E-mail destinatario :

Condividi

Permalink :
Bookmark and Share

Sacro, puro, semplice, l'Alvernia è il Romanico

Sacra, semplice … L’Arte Romanica è lo stile architettonico che meglio calza all’Alvernia. Qui, il romanico si è diffuso come da nessun’altra parte. Con più di 250 edifici, il patrimonio romanico alverniate è uno dei più ricchi di Francia e d’Europa. A questo patrimonio eccezionale e intriso di calma, l’arte contemporanea ha saputo apportare una nuova luce presso la basilica romanica della città di Brioude, con la creazione di 37 vetrate. Assolutamente da non perdere!
Saint-Saturnin
Saint-Saturnin

Orcival, Brioude, Chanteuges, Issoire, Mauriac, Saint-Nectaire, Châtel-Montagne, Lavaudieu… L’Alvernia ha un patrimonio di più di 250 edifici religiosi romanici, costruiti tra il X e il XIII secolo e, mentre in altre regioni si diffondeva il gotico, qui si cercava l’elevazione delle chiese romaniche.

 

Chiese maggiori

E così cinque di questi edifici vengono detti “Chiese maggiori” viste l’omogeneità e la purezza dello stile:

Notre-Dame-du-Port, nel centro storico della città di Clermont-Ferrand (inserita nel patrimonio mondiale dell’Unesco);
Saint-Nectaire, nel massiccio del Sancy;
Saint-Austremoine d’Issoire, la più grande e più decorata;
Notre-Dame di Orcival, costruita nel XII secolo;
Saint-Saturnin, semplice e calma, la più piccola delle cinque “maggiori”.

 

 

Sul monte Cornadore, la chiesa di Saint-Nectaire
Sul monte Cornadore, la chiesa di Saint-Nectaire

Lo stile romanico intorno alla regione

Nel dipartimento dell’Allier, la chiesa di Châtel-Montagne, sulla montagna borbonese, rilascia tutta la forza dell’arte romanica alverniate nella sua architettura; la chiesa di Saint-Menoux è una tra le più grandi del dipartimento. Nel dipartimento del Cantal, Notre-Dame-des-Miracles a Mauriac è il fiore all’occhiello dell’architettura romanica, un esempio perfetto di savoir-faire.

 

Nell’Alta Loira, nel cuore della città di Brioude, si erge la basilica di Saint-Julien, uno dei più impressionanti edifici dell’Alvernia, sia per le sue dimensioni che per l’architettura e il contesto in cui è inserita. La città di Puy-en-Velay è fiera dei suoi edifici romanici, tra i quali spicca il complesso della cattedrale di Notre-Dame, inserito nel Patrimonio mondiale dell’Umanità dell’Unesco. Infine, Lavaudieu è una delle rare abazie di Francia a possedere un chiostro romanico intatto.

 

La forza dell’Arte Romanica illuminata dall’Arte Contemporanea, il dinamismo delle vetrate di Brioude

L’arte romanica illuminata dall’arte contemporanea
L’arte romanica illuminata dall’arte ...

Quello che ci mostra l’artista Kim En Joong nella basilica di Saint-Julien di Brioude è un magnifico modo di “illuminare” la purezza, la semplicità e la forza del Romanico.
Questo pittore coreano ha da poco realizzato una serie di 37 vetrate non figurative per la basilica della città di Brioude, nell’Alta Loira.
È la prima volta che un artista realizza un’opera di tale grandezza per il restauro di un edificio religioso.


Marie-Rose Pommier, che fa visitare la basilica da 20 anni, la scopre sotto una nuova luce: “All’interno, l’atmosfera cambia continuamente. È uno spettacolo di luce permanente, una messa in luce del sacro…”.
Kim En Joong ha accettato e vinto la sfida lanciata dalla città di Brioude: attraverso la realizzazione di nuove vetrate, ridare nuova intensità a questo gioiello dell’Arte Romanica.

 

Da vedere inoltre

In alto
Tourisme en Auvergne
Ok

Continuando la navigazione su questo sito, si accetta l'utilizzo dei cookie per misurare la frequentazione dei nostri servizi, ottimizzare le funzionalità del sito e proporre offerte adatte ai propri centri d'interesse. Maggiori informazioni.

Ricerca delle disponibilità attuali