.

L'oggetto è stato aggiunto alla tua diario di viaggio.

Questo oggetto è già presente nel vostro diario di viaggio.

Invia ad un amico

La tua e-mail :

E-mail destinatario :

Condividi

Permalink :
Bookmark and Share

L'Allier, la dolce vita dell'Alvernia

Trovarsi nel cuore della Francia gli si addice proprio: è come un punto d'equilibrio, d'armonia, di benessere! Crocevia delle lingue d'oc e d'oïl, patria delle più rinomate terme e di lussureggianti querceti, mosaico di città singolari, di borghi dal carattere forte e di un'affascinante campagna: è l'Allier. Un nome che risuona all'orecchio come un armonioso motivo musicale, una melodia infantile, un dipartimento a immagine del suo fiume, dolce e selvaggio, sorgente di “Dolce Vita”.
Valle dell'Allier
Valle dell'Allier

All'occasione fiume selvaggio e dipartimento eponimo

L'Allier è una regione di fiumi, di piccole montagne e soprattutto di un singolare bocage, un territorio plasmato dall'uomo che conserva nelle sue siepi vive, in mille luoghi insoliti, la memoria di un passato lontano. In questo antico ducato borbonese, i Borboni marcarono politicamente la Francia, facendovi sorgere in abbondanza castelli, chiese e belle dimore.

 

A nord dell'Alvernia, a meno di tre ore da Parigi, l'Allier si apre sui primi contrafforti del Massiccio Centrale irrigati dalle acque del fiume omonimo, selvagge d'inverno e pigre d'estate, fonte di questo patrimonio naturale.
Scavato dalle gole della Sioule, percorso dallo Cher e dalla Loira, questo territorio offre un mosaico di panorami contrastanti e attraenti. Ne danno testimonianza gli alberi secolari del superbo querceto di Tronçais, la montagna e il bocage Borbonese o La Combraille, tutti siti tutelati e regolamentati.

 

Opéra de Vichy
Opéra de Vichy

Duchi di Borbone

A questa ricchezza naturale si aggiunge un considerevole patrimonio storico contrassegnato dalle impronte lasciate dai duchi di Borbone. Oltre 500 castelli tra cui quello del celebre “Monsieur de La Palice”, da vedere, da visitare e talora da vivere (camere per ospiti), edifici romanici ed eleganti stazioni termali (Vichy, Néris-les-Bains, Bourbon-l'Archambault) costellano questo antico ducato dei Borboni, garanti della sicurezza del reame di Francia per ben cinque secoli.

 

Attività con la famiglia

Una rete densa di cammini escursionistici, di circuiti cicloturistici o equestri consente di percorrere e scoprire questo territorio dal fascino sottile. I più giovani e i più piccoli vengono viziati: i parchi di divertimento e faunistici PAL, Paléopolis, Préhistorama e moltissime occasioni di divertimento li attendono.


Quando la vostra giornata giunge al termine, vi attendono le nostre serate! Il Festival delle culture mondiali a Gannat, quello di Jean Carmet a Moulins o dei duchi di Borbone a Montluçon, “Jazz dans le bocage”, rock Préserv'a Broût-Vernet o le Giornate musicali d'autunno di Souvigny, ma anche tante occasioni per fare festa, per accrescere la propria cultura, per scoprire il nostro patrimonio: lo scambio, la dimensione umana, l'apertura, la musica.

 

Vigneti di Saint-Pourçain
Vigneti di Saint-Pourçain

Gastronomia e territorio

Incontrare gli artigiani, i vignaioli, i produttori dell'Allier, fare nuove conoscenze, assaggiare e regalarsi i loro prodotti, ecco un bel modo per tuffarsi nell'Allier. I vini DOC di Saint-Pourçain, il manzo charolais e il pollo borbonese, il famoso “paté di patate” e la senape di Charroux fanno parte dei prodotti “ambasciatori” da gustare presso i numerosi ristoratori dell'Allier.

 

Da vedere inoltre

Tutte le selezioni
In alto
Tourisme en Auvergne
Ok

Continuando la navigazione su questo sito, si accetta l'utilizzo dei cookie per misurare la frequentazione dei nostri servizi, ottimizzare le funzionalità del sito e proporre offerte adatte ai propri centri d'interesse. Maggiori informazioni.

Ricerca delle disponibilità attuali